Vuoi presentare una denuncia contro
un’istituzione o un organismo dell’UE?

Che cosa può fare il Mediatore?

Il Mediatore europeo conduce indagini sulle denunce presentate da singoli cittadini, imprese e organizzazioni in merito a casi di cattiva amministrazione nell’azione delle istituzioni, degli organi e delle agenzie dell’Unione europea. La cattiva amministrazione si verifica quando un’istituzione o un organo agiscono in violazione della legge, dei principi di buona amministrazione o dei diritti umani.

Essa può comprendere irregolarità amministrative, ingiustizia, discriminazione o abuso di potere, ad esempio nella gestione dei fondi nonché nelle politiche in materia di appalti e assunzioni dell’UE. Inoltre comprende la mancanza di risposte oppure il rifiuto o il ritardo ingiustificato per quanto concerne l’accesso alle informazioni nell’interesse pubblico. Non è necessario che i denuncianti siano stati vittima della questione segnalata/delle questioni segnalate.

Il Mediatore europeo non può aprire indagini riguardanti denunce contro amministrazioni nazionali, regionali o locali degli Stati membri, anche nel caso in cui le denunce riguardino questioni dell’Unione europea. La denuncia va presentata entro due anni dalla data in cui il soggetto interessato è venuto a conoscenza dei fatti. È necessario che il denunciante abbia prima contattato l’istituzione in questione cercando di risolvere il caso. Il Mediatore europeo non può condurre indagini su questioni oggetto di procedimenti giudiziari.