• Presentare una denuncia
  • Richiesta d'informazioni
60th Rome Treaty anniversaryLa tua Europa - Il portale di accesso ai servizi pubblici europei e nazionali on-line

Sintesi della decisione nel caso 1569/2016/DR sul rifiuto della Commissione europea di concedere pieno accesso a un messaggio di posta elettronica ricevuto da una società informatica durante la preparazione della direttiva sull’uso dei dati del codice di prenotazione (PNR)

Lingue disponibili :  bg.es.cs.da.de.et.el.en.fr.ga.hr.it.lv.lt.hu.mt.nl.pl.pt.ro.sk.sl.fi.sv
  • Caso :  1569/2016/DR
    Aperto(a) il 28-ott-2016 - Decisione del 19-dic-2017
  • Istituzione(i) interessata(e) :  Commissione europea

La denunciante, un membro del Parlamento europeo, ha sostenuto che la Commissione avesse infondatamente respinto la sua richiesta di concederle pieno accesso a un messaggio di posta elettronica ricevuto da una società informatica durante i lavori preparatori della direttiva sull’uso dei dati del codice di prenotazione (PNR). È stato concesso solo un accesso parziale. La denunciante ha affermato che la Commissione non le aveva fornito l’opportunità di richiedere un riesame della sua decisione con la quale si rifiutava di concederle il pieno accesso al messaggio di posta elettronica, che era stato individuato come pertinente solo nella fase di riesame e non nella valutazione della sua richiesta iniziale.

La Mediatrice ha chiesto alla Commissione se fosse disposta a riconsiderare il suo rifiuto di rendere pubblica l’intera frase che aveva occultato. Alla fine la Commissione ha acconsentito di divulgare solo alcune parti, quindi non tutte, della frase che aveva occultato. La Mediatrice ha stabilito che la Commissione aveva intrapreso misure adeguate al fine di risolvere questo aspetto della denuncia.

Per quanto concerne la seconda questione, la Mediatrice non ha riscontrato che vi fosse stato un caso di cattiva amministrazione da parte della Commissione.