• Presentare una denuncia
  • Richiesta d'informazioni
60th Rome Treaty anniversaryLa tua Europa - Il portale di accesso ai servizi pubblici europei e nazionali on-line

Sintesi della decisione nel caso 644/2015/PMC relativo alla procedura di gara della Banca centrale europea per la fornitura di servizi di viaggio al suo personale

Lingue disponibili :  bg.es.cs.da.de.et.el.en.fr.ga.hr.it.lv.lt.hu.mt.nl.pl.pt.ro.sk.sl.fi.sv
  • Caso :  644/2015/PMC
    Aperto(a) il 8-mag-2015 - Raccomandazione su 6-ott-2016 - Decisione del 23-nov-2017
  • Istituzione(i) interessata(e) :  Banca centrale europea

Il caso concerneva l’organizzazione da parte della Banca centrale europea (BCE) di una procedura di gara per la fornitura di servizi di viaggio al suo personale e per il trattamento delle relative spese. Un fornitore di servizi di viaggio tedesco presentava una denuncia alla Mediatrice, sostenendo che la BCE aveva violato il principio della parità di trattamento e della non discriminazione perché non aveva suddiviso la procedura in due lotti separati e vi aveva incluso una serie di requisiti che favorivano il suo fornitore corrente.

La Mediatrice riscontrava che la BCE aveva omesso di valutare attentamente le conseguenze di riunire i due servizi in un unico lotto. Poiché nel frattempo la BCE aveva assegnato il contratto, la Mediatrice le raccomandava di adottare misure atte ad assicurare che tali valutazioni specifiche fossero svolte in procedure di gara future.

In risposta la BCE informava la Mediatrice di avere aggiornato il manuale sulle procedure di gara e il manuale per la gestione delle attività integrandovi l’esame dell’eventualità di aggiudicare i contratti sotto forma di lotti separati in ogni caso pertinente.

La Mediatrice accoglie con favore gli interventi della BCE e rileva che quest’ultima, nella più recente procedura di gara per i servizi di viaggio, ha suddiviso l’insieme dei servizi in lotti distinti. Poiché la BCE ha accettato la raccomandazione della Mediatrice, il caso è chiuso.